regolamento

MASTER FOODIE ITALIA 

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

 

La manifestazione prevede la libera e gratuita partecipazione di appassionati di cucina esperti in preparazioni culinarie di alto livello, ivi compresi i Food Bloggers, gli studenti di fine corso degli Istituti Alberghieri, gli stagisti. La manifestazione non è rivolta ai professionisti.

La partecipazione è riservata ad un massimo di 5 concorrenti , uno per ogni pietanza.

Ogni candidato che vorrà partecipare :

  1. Dovrà inviare domanda di partecipazione all’indirizzo mail casting@masterfoodie.it o redazione@masterfoodie.it  con i propri dati anagrafici e i propri recapiti;
  2. Dovrà proporre, assegnando un nome accattivante ad ogni piatto, un menù basato su pietanze, ricette storiche o rivisitate, della tradizione culinaria locale o eseguito con prodotti tipici della regione e che comprenda:
  3. antipasto;
  4. primo piatto;
  5. secondo piatto, anche con contorno
  6. Dolce.

 

Il concorrente dovrà indicare a fianco di ogni piatto, in ordine crescente, la propria preferenza nel realizzare le portate (p.es.: se si intende partecipare realizzando un primo piatto, accanto a questa portata andrà indicato “1”, e via di seguito, fino al meno gradito che avrà quindi il numero “4”.)

  1. Dovrà specificare, accanto ad ogni preparazione, il vino a suo giudizio più idoneo ad ogni singolo piatto. L’Accoppiamento piatto – vino sarà parte della valutazione della giuria tecnica. Quelli in degustazione durante la serata saranno scelti dall’organizzazione e messi a disposizione dalle Aziende sponsor della serata.
  2. Dovrà fornire la lista completa ed esatta degli ingredienti di cui necessita per la preparazione dei piatti proposti, da servire a dieci persone (gli elementi della giuria tecnica e critica);
  3. Dovrà dare la disponibilità dalle prime ore del pomeriggio per la preparazione del piatto. La cena dovrà avere inizio inderogabilmente alle ore 21.
  4. Il menù completo dovrà pervenire alla redazione entro e non oltre la data fissata dall’organizzazione per ogni tappa..
  5. Il concorrente dovrà contestualmente indicare la propria taglia scegliendo tra S, M, L ed XL per il confezionamento dell’uniforme personalizzata.

L’organizzazione sceglierà insindacabilmente, per ciascun candidato selezionato , quale sarà la pietanza che ciascun concorrente dovrà presentare tra quelle proposte, in modo tale che venga fatto “uscire” dalle cucine un pasto completo. Si cercherà, nei limiti del possibile, di assecondare le preferenze indicate dai concorrenti.

Il menù della serata sarà composto da antipasto, primo, secondo e dolce. L’organizzazione, in base alla qualità dei piatti proposti, deciderà quale pietanza comporterà la doppia portata: normalmente un doppio antipasto o un doppio primo.

Coadiuvati dagli chef del ristorante che ospita la manifestazione, i partecipanti dovranno preparare il loro piatto per la giuria critica, composta da elementi scelti tra giornalisti enogastronomici, sommelier e critici enogastronomici, e da elementi della giuria tecnica, composta da chef, rappresentanti di scuole di alta cucina e ristoratori. Contestualmente gli chef di cucina professionisti faranno servire la giuria popolare.

Il concorso prevede anche la votazione di una giuria popolare, composta da chiunque voglia prendere parte alla cena acquistando un ticket di ingresso, che darà diritto non soltanto alla consumazione del pasto completo (bevande incluse) ma anche ad esprimere un voto in ordine al piatto preferito. Ad ognuno che esprimerà il voto verrà consegnato un tagliando numerato che servirà per estrarre uno o più rappresentanti della giuria popolare per lo scrutinio delle schede. Il tagliando servirà anche per l’estrazione del vincitore del premio offerto da una delle aziende sponsor destinato alla giuria popolare.

La somma dei voti popolari (rigorosamente anonimi) e dei voti delle due giurie, decreterà a fine serata l’elezione del Primo “Master Foodie  ” della regione di appartenenza.

Il voto delle giurie tecniche sarà pari al 60% e del 40% quello della giuria popolare.

Il vincitore riceverà:

  1. una targa o coppa che lo consacrerà “Master Foodie Italia  – regione di riferimento ” ;
  2. un cesto di prodotti enogastronomici di alta gamma o altri prodotti offerti dalle aziende sponsor;
  3. una rubrica dedicata, per la durata di un mese all’interno del giornale “Scelte di Gusto” nella quale potrà pubblicare con cadenza minimo settimanale le proprie ricette. Dovrà, in ogni caso, pubblicare almeno una ricetta alla settimana pena la chiusura della rubrica.

Un premio speciale al miglor Global Menù offerto da Scelte di Gusto.

Il ticket di partecipazione per la giuria popolare (posti limitati e prenotazione obbligatoria) darà diritto alla cena completa, bevande di accompagnamento alle pietanze comprese e alla votazione. Eventuali extra non previsti dal menù dovranno essere regolati a parte in base al listino del locale ospitante. Il ticket dovrà essere prenotato scrivendo a reservations@masterfoodie.it Ricevuta la conferma della prenotazione il ticket dovrà essere pagato nelle modalità previste entro il termine indicato nella conferma della prenotazione, pena la cancellazione della prenotazione stessa.

La partecipazione dei concorrenti è gratuita.

Ogni concorrente potrà liberamente veicolare il presente bando sui propri siti web e social networks. Sarà consentita la partecipazione alla giuria popolare di parenti ed amici dei concorrenti , ma il concorrente non potrà però, in alcun modo, pilotare le votazioni, pena l’esclusione dalla gara.

In caso di alto numero di iscrizioni di candidati l’organizzazione si riserva di organizzare un’altra serata di concorso. In questo caso ogni serata avrà il suo vincitore, mentre il vincitore del concorso sarà quello che avrà ricevuto il punteggio più alto.

 

Norme comportamentali ed indicazioni per l’uso della cucina professionale.

 

Ogni candidato verrà fornito di casacca, cappello, parannanza, triangolo e guanti in lattice chirurgico. L’uso costante del cappello e dei guanti è obbligatorio in tutte le fasi di preparazione e di servizio. I guanti hanno la doppia funzione di garantire l’igiene e di proteggere le mani da eventuali piccoli incidenti. La divisa potrà essere trattenuta dai concorrenti una volta conclusa la manifestazione.

Si raccomanda vivamente l’uso di scarpe comode preferibilmente in gomma antiscivolo. Si consiglia altresì di indossare una t-shirt molto leggera sotto la casacca ed un paio di pantaloni in cotone leggero. E’ fatto divieto assoluto alle donne di accedere alla cucina professionale indossando i tacchi. I capelli dovranno essere raccolti.

E’ consentito ai concorrenti di cambiarsi nei bagni del ristorante o nel locale ad essi destinato.

Se necessitate di usare un attrezzo con cui non avete familiarità, chiedete aiuto al personale di cucina e non correte rischi inutili : eviterete di farvi male e di danneggiare attrezzature professionali.

E’ consentito ai concorrenti di portare con sé da casa uno o più ingredienti particolari ( es. un sale aromatizzato, una spezia particolare etc) o anche un utensile di uso domestico al quale sono particolarmente affezionati ( es. frullatore portatile ad immersione, coltello in ceramica etc). E’ invece assolutamente vietato introdurre in cucina taglieri in legno di qualsiasi dimensione, carni, pesci, uova e latticini.

Di qualsiasi prodotto introdotto in cucina deve essere data immediata comunicazione agli chef e deve essere vostra cura che i vostri oggetti personali non si smarriscano o non subiscano danneggiamenti. L’organizzazione non potrà in alcun modo rispondere di perdite e danni personali, né di incidenti derivanti dal cattivo uso delle attrezzature o dal mancato uso dei guanti o di calzature adeguate.

Se dovete rivolgervi al personale di cucina, fatelo con garbo e, se necessario, date una mano se qualcuno di voi è in difficoltà: ricordatevi infatti che si tratta di una gara, ma che un pubblico pagante aspetta di cenare. Il vostro aiuto al collega svantaggiato, dunque, garantirà uno svolgimento fluido e piacevole della serata evitando sgradevoli rallentamenti che potrebbero avere da parte della giuria popolare ricaduta negativa in fase di valutazione.

 

L’organizzazione si riserva il diritto di apportare modifiche al presente regolamento per sopraggiunte esigenze organizzative.